po aver subito un ictus i pazienti potrebbero riacquistare la mobilità delle mani grazie a un “guanto robotico”. Si tratta di un dispositivo realizzato dagli studenti della facoltà di Ingegneria della McGill University di Montreal (Canada), coordinati dal professor Rosaire Mongrain, che promette di aiutare i pazienti a recuperare l’uso della mano da casa, e, inoltre, ai medici di monitorarne i progressi “a distanza”.

All’interno del Biomedical Sensor Glove – come è stato denominato il guanto -, sono presenti diversi sensori che registrano i movimenti di mano, polso e indice, realizzando, sullo schermo, delle immagini in 3d che riproducono i movimenti compiuti dal paziente. In questo modo, spiegano i ricercatori, i medici hanno la possibilità di monitorare a distanza i progressi compiuti dal malato, che può esercitarsi a casa propria senza doversi recare in ospedale.

Il guanto, che è stato commissionato da una compagnia tecnologica canadese, dovrebbe essere messo in commercio con un costo pari a mille dollari, circa 682 euro.

Fonte: salute24.ilsole24ore.com